RDC: Revisione della stampa cinese questo martedì 23 April 2019 - Africa

- L'incontro tra il Presidente della Repubblica e il suo predecessore nel contesto dei negoziati per la nomina del Primo Ministro e la formazione del governo; e l'elezione dei membri dell'Ufficio dell'Assemblea Nazionale sono i temi principali dei giornali pubblicati oggi.

«Nomina di un primo ministro: Tshisekedi e Kabila segnano la via». Il Presidente della Repubblica ieri si è scambiato presso l'African Union City con l'ex Presidente della Repubblica e l'autorità morale del Fronte comune per il Congo (FCC), Joseph Kabila. Le due personalità, testimoni della pacifica alternanza che hanno promesso di incontrarsi, questo ennesimo incontro è la prova che tutto va bene tra i due per la felicità della coalizione, secondo L'AVENIR che propone questo titolo.

Secondo fonti concordanti, il documento prosegue affermando che le due personalità hanno discusso diversi argomenti, tra cui la coalizione CACH-FCC, la nomina del prossimo primo ministro e il suo governo, e l'equilibrio tra le forze coinvolte. all'Assemblea nazionale e alle altre istituzioni del paese.

"Tshisekedi-Kabila: nuove discussioni dirette", da parte sua, indica PROSPERITÀ. Nell'articolo recante questo titolo, il secondo ricorda: "Dopo averlo ricevuto due mesi fa durante uno scambio di alcune ore dopo il quale nulla era filtrato dalla stampa, il Presidente del La Repubblica ha ricevuto per la seconda volta dalla sua inaugurazione, il suo predecessore, questo lunedì, nella città dell'UA. Nel menu di questo testa a testa, lo stato della coalizione FCC-CACH, la nomina del prossimo primo ministro e del suo governo e l'equilibrio di potere nell'Assemblea nazionale e in altre istituzioni il cui pro Kabila detiene il testimone del comando, scrive questo giornale, come L'AVENIR. Va notato che questo incontro arriva in un momento in cui circolano voci selvagge sul nome del futuro allenatore del governo, indica PROSPERITY.

A questo proposito, titolo LE POTENTIEL: «Kabila a Tshisekedi: far saltare le serrature».

Si chiede prima: "Cosa si sono detti l'un l'altro? "Prima di spiegarlo" Nella città alta, l'incontro lunedì tra Felix Tshisekedi e Joseph Kabila è stato al centro di tutte le conversazioni. Soprattutto perché la confusione sta guadagnando l'Assemblea nazionale, per non parlare della vaghezza che circonda l'istituzione del prossimo governo. Alcuni sperano che questo ennesimo incontro rimuoverà gli ostacoli che bloccano il processo di effettiva istituzione di nuove istituzioni. E il POTENZIALE aggiunge: "Se nulla è filtrato da questo incontro, l'opinione non è un'illusione.

Sull'elezione del presidente dell'Assemblea nazionale, "Lokondo ha invalidato, Mabunda ha la via libera", titolo THE FUTURE. In seguito alla mozione del parlamentare del PPRD François Nzekuye, in seguito al rapporto sul trattamento delle domande, la plenaria di questa istituzione ha votato ieri lunedì l'invalidazione della candidatura del deputato Henri Thomas Lokondo. Così, l'onorevole Jeannine Mabunda è ora l'unica candidata per la presidenza dell'Assemblea nazionale e, dice, un grande boulevard si apre davanti a lei.

L'AVENIR ritorna allo stesso soggetto in un altro articolo dal titolo: "I deputati hanno deciso di passare Jeannine Mabunda". Due grandi manifesti sono in lizza per la presidenza dell'Assemblea nazionale. Cioè, cita, il brillante e esperto deputato nazionale Henri Thomas Yoka Lokondo, eletto Mbandaka, che ha presentato domanda come indipendente nonostante la sua fusione politica Palu e alleati. E la deputata Jeannine Mabunda, eletta da Bumba, fa parte del PPRD, ministro onorario di Portfolio e consigliere dell'ex presidente Joseph Kabila.

Curiosamente, dice questo giornale, i due sfidanti provengono da Grand Equateur. Quest'ultimo (Mabunda) è la scelta preferita della maggioranza parlamentare, ed è insieme al deputato Jean-Marc Kabund, presidente ai UDPS, il biglietto vincente della coalizione FCC-CACH.

Confusione ieri all'Assemblea nazionale ", secondo FORUM DES AS è anche interessato a queste elezioni. In linea di principio, afferma, oggi i deputati devono eleggere i sette membri dell'ufficio definitivo della camera bassa del parlamento congolese. Tuttavia, il tabloid, l'atmosfera che ha caratterizzato le plenarie di ieri, rende anche molti osservatori in dubbio l'effettiva tenuta di questo voto. FORUM DES AS, che deplora: "In ogni caso fino a ieri, non c'è stata una dichiarazione ufficiale che confermasse la plenaria dedicata alle elezioni".

Boni Tsala / MMC


(BT / Sì)

Questo articolo è apparso per primo CONGO DIGITALE