Elysée: il nuovo volto della sala del partito

La sala del villaggio dell'Eliseo passa dal rosso al grigio

Inaugurato per l'1889 World Expo, la sala del villaggio risale alla presidenza di Sadi Carnot. Quasi un secolo dopo, in 1972, Georges Pompidou ha la sgradevole sorpresa di scoprire le perdite su questi tappeti augusti. L'inquilino dell'éliseo decide di iniziare il lavoro. Non possono essere completati a causa della sua scomparsa.

Due termini dopo, François Mitterrand si prende cura di esso. In 1984, il primo socialista che si stabilisce a 55, rue du Faubourg-Saint-Honoré ha dieci finestre e un tetto di vetro nell'adiacente Winter Garden per far entrare la luce. Da allora, nessun presidente si era imbarcato nella riparazione di queste mura. Soprattutto, nessuno aveva avuto il coraggio di cambiare i colori rosso e oro originali.

Macron 2019, un anno dopo aver tagliato la lastra di re, ha trasformato tutto in rosso, passando dal rosso al grigio: diverse tonalità di grigio dal blu all'argento, tutte le tonalità chiare ora danno un aspetto di chiarezza e luminosità a questa stanza che ospita questo giovedì 25 April 2019, il discorso presidenziale con una conferenza stampa data prima ai giornalisti francesi e stranieri 320.

Un vero tocco di attualità in questa stanza che per secoli è stata l'occasione dei grandi eventi dell'Eliseo.