Ristorante: Mamie, la (troppo) costosa cucina popolare di Jean Imbert

Con questo nuovo tavolo dell'arrondissement 16e (ex-Mahogany), lo chef ed ex vincitore di "Top Chef" rende omaggio alla generosa cucina di sua nonna. Verdetto? Piatti untuosi per un'aggiunta un po 'salata (intorno agli euro 45).

Di Marie Aline Pubblicato oggi su 12h11

Tempo di Lettura 3 min.

A Mamie, c'è un grande tavolo per gli ospiti in legno, una carta da parati primaverile, lampadari, pannelli di erbe incorniciati. Marie Aline

Tu sei questa donna bionda scolorita con un corpo perfetto, nonostante il passare del tempo. Vai in palestra ogni giorno. Anche la pensione è così. Dopo la lezione di Zumba, prendi il tempo per passeggiare ed è passato un po 'di tempo da quando vedi il lavoro nel ristorante di fronte.

Il mogano di Jean Imbert è stato rivitalizzato dopo quindici anni di fedele servizio. Inoltre, non è più chiamato Mahogany, ma Mamie. Hai fatto domande e hai trovato foto del cuoco in posa con sua nonna. È carina con gli anziani in campagna, un bel prodotto di appeal per le persone bisognose di autenticità. Il ristorante è carino, c'è un grande tavolo da pranzo in legno, una carta da parati primaverile, lampadari, pannelli di erbario messi sotto il telaio ... Sui tavoli, i grissini sono sistemati accanto alle tazze piene una piccola piramide di burro di pepe Espelette di Bordier.

Patatine fritte al prezzemolo

Un giorno vedi due giovani donne che si godono quello che sembra un uovo di struzzo e una specie di meringa. Incuriosito, colpisci la tessera e chiedi loro di cosa si tratta. Sulle loro labbra, leggi "Un'isola galleggiante, entra, vieni ad assaggiarlo". Vai lì. Non hai il coraggio di prendere il cucchiaio che ti offrono, ma stai aspettando.

Si può ordinare l'asparagi alla griglia, indivia e prosciutto, peccato, condividerete il dolce con uno sconosciuto - tutti i dolci, che sono stati progettati con il famoso pasticcere Cedric Grolet sono condivisi. Nel frattempo, becchi le patatine della radice di prezzemolo. Sono leggeri, ti fanno pensare pastinaca più sottile. È una scoperta felice.

Come va il tuo stufato? Riso al dente, carota caramellata, vitello ben brasato, ma tutto è poco grasso.
Come va il tuo stufato? Riso al dente, carota caramellata, vitello ben brasato, ma tutto è poco grasso. Marie Aline

Accanto a te, un uomo mangia un'insalata di lattuga di agnello con un uovo di mimosa e pancetta. "È grasso"ha detto. Ci credi. La lattuga di agnello sembra stanca, come se fosse stata eliminata dalla pancetta che si scioglie dolcemente. L'asparago è delizioso. Accogli la tua scelta. Quando l'indivia si presenta, sei più dubbioso. Serviti in un piatto rotondo di rame, sono affogati sotto una besciamella gratinata. Li togli di li '. Sono anche arrostiti. L'alleanza con il prosciutto è agrodolce, quindi perfetta. Al tuo fianco, il vicino geme per la blanquette di vitello che trova troppo grasso. Ti offre di assaggiare. Questa volta, non dirai di no (deve essere l'effetto della tabella degli ospiti). Il riso è al dente, la carota caramellata, la carne di vitello ben brasata. Ma è vero, il grasso invade il tuo palato dal primo morso.

Il momento del dessert si avvicina, il tuo vicino accetta di condividere "L'uovo nella neve". Mancanza di fortuna: nonostante un dispositivo originale (la crema pasticcera è nascosta in un uovo di cioccolato bianco che deve essere rotto sulla neve bianca), quest'isola galleggiante è davvero troppo dolce. Credere che il tuo vicino sia sfortuna.

L'isola galleggiante si presenta in un modo originale: la crema pasticcera è nascosta in un uovo di cioccolato bianco che si deve rompere sul bianco nella neve.
L'isola galleggiante si presenta in un modo originale: la crema pasticcera è nascosta in un uovo di cioccolato bianco che si deve rompere sul bianco nella neve.

L'indirizzo: 35 bis, rue Jean-de-la-Fontaine, Parigi 16e. www.mamiejeanimbert.com
Aperto tutti i giorni, tranne il sabato e la domenica, da mezzogiorno a 14 h 30 e da 20 h a 22 h 30.

L'aggiunta: intorno a 45 €.

Insider trading: se stai sognando una cena privata, specificala al momento della prenotazione (ci sono due tavoli intimi), dato che il ristorante è stato progettato per rendere tutto un'esperienza condivisa: dal cibo alla conversazione.

L'essenziale: croccanti di radici di prezzemolo, indivia con prosciutto, asparagi.

Gli appartamenti: la lattuga di agnello, l'uovo nella neve.

La frase: l'uso della nonna è postura, i piatti sono unti e l'aggiunta un po 'salata. Tuttavia, è un posto generoso in cui passiamo un buon tempo.

Marie Aline

Questo articolo è apparso per primo https://www.lemonde.fr/m-styles/article/2019/04/26/restaurant-mamie-la-trop-chere-cuisine-populaire-de-jean-imbert_5455299_4497319.html