Scontri violenti tra Eton e Hausa nella città di Obala

Da questo giovedì 25 di aprile, la città di Obala, situata a 35 km da Yaounde, è sopravvalutata. Scuole e negozi chiusi, strade barricate, la popolazione quasi assente, il panico è dettaglio.

Una vittima delle rivolte di Obala (c) Tutti i diritti riservati

Il conflitto si oppone alla popolazione locale, principalmente della tribù Eton, alla popolazione musulmana non musulmana con sede nel cosiddetto distretto. Quartiere di Haoussa.

Secondo la nostra testimonianza che ha vissuto la scena sin dalla sua genesi, tutto è partito da una rivalità amorosa tra due giovani ragazzi (un nordista e un Eton), che stavano combattendo per una giovane ragazza: "Due giovani ragazzi erano innamorati della figlia di un operatore economico noto come Falcao. Loro si sono calpestati a vicenda nella casa di famiglia della ragazza in questione. Per gelosia, inizieranno a combattere. Il suocero (Falcao ndr) uscirà e per prima cosa colpirà i ragazzi, e poi picchierà sua figlia copiosamente di fronte ai giovani ragazzi". Ci ha detto in modo anonimo.

Obala ce 25 aprile 2019 (c) Tutti i diritti riservati

La storia, che sembrava aver trovato una voce di problema, conoscerà un altro giro di ritmi secessionisti: "Alla sera, i due ragazzi si incontreranno ancora allo stadio. Il musulmano aveva il suo coltello, il suo rivale, Eton, robusto, taglierebbe il coltello e pugnalò a morte il suo avversario"Ci dice la nostra fonte nel quartiere degli autisti a Obala.

Essendo stato avvisato della morte di uno dei loro fratelli, il giovane "Haoussas" che risiedeva nella città dopo averlo seppellito avrebbe deciso di vendicarlo. Andranno per primi, saccheggiando la casa della ragazza (a Falcao ndr), situata nel quartiere dei guidatori, poi attaccando l'intera comunità Eton in città, con mazze e coltelli.

Un attacco che troverà l'ardente risposta dei nativi. Giovani del vicinato Ekok-Assi e il distretto di Chauffeur si alzò in piedi per difendere i loro interessi, sotto lo sguardo impotente delle autorità in loco. Panico generale in città !!

Avvistato dal nostro reporter, uno degli attivisti aborigeni elencati ha lanciato: " vi mostreremo che qui è casa e che la nostra arma è il machete. 202 »

Obala ce 25 aprile 2019 (c) Tutti i diritti riservati

Rivolte che destano lo spavento generale, quando conosciamo l'attuale situazione di sicurezza in Camerun. Kennet, una persona sfollata dalla crisi anglofona, residente a Obala, si preoccupa di questa situazione: "Siamo usciti di casa per venire qui perché qui c'è pace. Ma quando inizia così, temo che diventerà come quello che sta succedendo a Bamenda in questo momentoHa detto al nostro giornalista.

Ha preso l'intervento del battaglione di intervento rapido, da Yaounde, per dominare la situazione.

Ma quando pubblichiamo questo articolo online, ci viene raccontata la morte di uno studente della Obala High School bilingue, una madre al lato della stazione passeggeri, entrambe vittime delle sue manfestazioni.

Impariamo anche che l'Hausa di Obala avrebbe fatto appello ai loro fratelli a Yaoundé per un possibile rinforzo. La lotta sembra lungi dall'essere conclusa se non viene fatto nulla.

Diverse persone sono già state arrestate dal commissario per la sicurezza pubblica della città di Obala che sta ricevendo diverse denunce al momento a seguito di questo attacco. Il prefetto del dipartimento di Lékié scese a vedere i fatti.



Questo articolo è apparso per primo https://www.lebledparle.com/societe/1107453-cameroun-de-violents-affrontements-entre-les-etons-et-les-haoussas-dans-la-ville-d-obala