Camerun - Crisi anglofone: il regime di Paul Biya cerca di banalizzare il rapimento di John Fru Ndi?


L'SDF accusa gli esperti del regime di usare parte della stampa per far sembrare che il rapimento di John Fru Ndi sia una messa in scena.

Stiamo assistendo a una vera svolta su Né John Fru Ndi questo lunedì 29 aprile 2019. Tornando agli eventi dello scorso fine settimana a Kumbo, diversi giornali affermano che il rapimento del leader del Fronte socialdemocratico (SDF) è una messa in scena.


Cameroon-info.net ha fatto una selezione di alcuni titoli per illustrare questa situazione: "Crisi anglofona: il vero-falso rapimento del presidente", legge in grande davanti al giornale The Independent. Il settimanale dice questo "La vaghezza attorno a questo rapimento, mette in discussione le vere motivazioni".

La stessa storia al settimanale nuovo quale titolo: «Rapimento, John Fru Ndi è tornato in politica». Il nostro collega capisce che questo rapimento è stato orchestrato per mettere l'avversario sotto i riflettori, dopo un'elezione presidenziale alla fine della quale il candidato SDF ha ottenuto un punteggio basso.

Anche il molto serio Mutazioni andateci "Flash Raptor, chiaroscuro"è il titolo che blocca la prima pagina di questo quotidiano privato questo giorno. Il documento osserva che la polemica si gonfia attorno al rapimento di Fru Ndi, agli autori e alle circostanze del rilascio.

In una dichiarazione firmata 28 April 2019, il primo vicepresidente della SDF denuncia ciò che definisce manipolazione dell'opinione pubblica. Joshua Osih lo affermaè tornato a noi che una riunione di emergenza si è svolta nella notte da sabato a domenica a Yaoundé tra un impiegato di stato, esperti del partito e responsabili stampa per banalizzare o ridicolizzare il rapimento del presidente Ni John Fru Ndi, come se il partito avesse bisogno di aspettare la sepoltura di due dei suoi quadri a Kumbo e Douala per procedere con tale ignominia. I giornali montati e acquistati saranno messi in contributo per pagare il diniego poiché non sono con il loro primo ordine passato in questa direzione ", denuncia Joshua Osih.

"Ordinare banconote non può giustificare pubblicazioni odiose che offuscano l'immagine della nobile professione di giornalista. Così come l'attività della stampa in generale. I camerunensi ovviamente non saranno sorpresi dalle dettature preparate di questi giornali nelle loro pubblicazioni all'inizio della prossima settimana "dice la dichiarazione di Joshua Osih.


Questo articolo è apparso per primo https://actucameroun.com/2019/04/29/cameroun-crise-anglophone-le-regime-de-paul-biya-cherche-t-il-a-banaliser-le-kidnapping-de-john-fru-ndi/