"La democratizzazione non deve generare odio"

Questo lunedì 29 di aprile 2019, i capi di Stato si sono rivolti ancora una volta ai suoi concittadini. Questa è l'ottava volta di fila in una settimana.

Paul Biya - DR

Dopo che la settimana è passata con una pubblicazione di domenica, il Capo dello Stato ha ripreso questa settimana con la sua comunicazione virale sui social network. Crede che il processo di democratizzazione non dovrebbe generare odio tra i Camerunensi. "La democratizzazione non deve generare odio, demagogia, spaccature che corrompono e distruggono il clima sociale. La democrazia è un pensiero critico, non una critica alla critica ", scrive Paul Biya sulla sua pagina Facebook.

Sotto, gli altri messaggi trasmessi da lunedì.

Questa domenica 28 April 2019, il primo surfista diventato molto innamorato dei social network, crede che in una democrazia, non si dovrebbe profittare dei conti per i suoi avversari politici. "Camerunesi, camerunesi, l'avvento della democrazia non può essere una scusa per sistemare i conti, diffamare, diffondere informazioni false, denigrare di ogni tipo", scrive Paul Biya.

Sulla sua pagina Facebook questo sabato 27 di aprile 2019, il Presidente della Repubblica chiede ai Camerunensi di non cedere il passo per alleviare e imbrogliare. "I Camerunesi, i Camerunensi, non si arrendono alla struttura. Non imbrogliare Sii un buon esempio ", dice il primo utente sulla sua pagina ufficiale di Facebook.

"Il Camerun ha particolarmente bisogno di una vera unità nazionale, non deve essere vittima di tribalismo, nepotismo, incuria o corruzione. Dobbiamo combattere tutti efficacemente contro questi flagelli che facilmente minano un'intera nazione ", ha scritto Paul Biya sui social network questo venerdì.

Sulla sua pagina Facebook e account Twitter questo giovedì 25 April 2019, il Capo dello Stato afferma di fronte ai camerunensi di essere convinto che il paese da lui gestito da anni 37 a un grande destino. "Continuo a dire la mia convinzione che un grande destino attende il Camerun ..." Perché siamo camerunesi? Cosa ci rende orgogliosi di essere? Che cosa vogliamo il Camerun per i nostri figli? Lui scrive.

Questo mercoledì ha chiesto la costruzione nazionale. "Possiamo costruire qualcosa di sostenibile se uniamo i nostri cuori, le nostre menti e le nostre braccia. Meglio, possiamo costruire un Camerun forte e prospero, unito e dinamico ", ha scritto Paul Biya su Twitter e Facebook.

Lunedì scorso, 22, il presidente nazionale al potere del Rally del Camerun democratico (DPRK), ha dichiarato: "Abbiamo una sola patria. È nostro dovere difenderlo e guidarlo insieme, sulla via della grandezza e della prosperità per tutti. "

Martedì scorso, 23 aprile, il Capo dello Stato ha chiesto al Camerun "lavorare duro e sacrificare per sempre meritevoli del paese e costruire la pace in uno Stato che non è una giustapposizione di etnica, religiosa o linguistica ma una vera comunità nazionale.

Questo articolo è apparso per primo https://www.lebledparle.com/actu/politique/1107488-paul-biya-la-democratisation-ne-doit-pas-engendrer-la-haine