Attacchi nello Sri Lanka: il governo vieta di indossare il niqab

Illustrazione di una donna che indossa il niqab.
Illustrazione di una donna che indossa il niqab. - PHILIPPE HUGUEN / AFP
LIMITAZIONE: Il provvedimento, preso dal presidente, entra in vigore lunedì.

Una settimana dopo gli attacchi di Pasqua da parte dei militanti islamici a Sri Lanka, il governo prende "misure". Il presidente Maithripala Sirisena ha annunciato domenica che i veli islamici che coprono il volto sono stati ora banditi.

La decisione è stata presa per "assicurare" sicurezza secondo il comunicato stampa della Presidenza. "Nessuno dovrebbe nascondere la sua faccia per complicare la sua identificazione. "

10% di musulmani in Sri Lanka

Il capo dello stato ha usato i suoi poteri eccezionali per prendere questa misura, che entrerà in vigore il lunedì. Questo fine settimana, alcuni religiosi musulmani hanno fatto appello alle donne musulmane, consigliandole di non coprirsi il volto per paura di provocare reazioni ostili. Nel fine settimana di 20 e 21 di aprile, diversi attacchi sono stati rivendicati da l'organizzazione dello stato islamico ho fatto 253 morto nello Sri Lanka.

Nello Sri Lanka, la popolazione è prevalentemente buddista. I musulmani rappresentano circa il 10% di 21 milioni di abitanti. Solo un piccolo numero di donne indossa il niqabi più credenti sono liberali.

fonte:

https://www.20minutes.fr/monde/2506911-20190429-sri-lanka-gouvernement-interdit-port-niqab-apres-sanglants-attentats-paques