Inghilterra: il Manchester City prende il controllo, United e Chelsea si annullano a vicenda ... Analisi del giorno 36th della Premier League

Nella sua lotta con il Liverpool ai vertici della classifica, il Manchester City ha vinto nel dolore contro Burnley (1-0) come parte del 36 giorno della Premier League. Da parte sua, il Manchester United ha pareggiato contro il Chelsea (1-1).

Il Manchester City ha fatto un passo in avanti verso la vittoria dopo la vittoria combattuta di Burnley (1-0), mentre l'affondamento dell'Arsenal e il pareggio del Chelsea del Manchester United hanno ripreso domenica la gara per l'Europa. del 36 giorno della Premier League.

Grazie a questo dodicesimo successo consecutivo, i campioni in carica (92 punti) tornano a Liverpool (91 punti), vincitori di Huddersfield Friday (5-0).

Nella lotta per la prossima Champions League, il Chelsea (4e con 68 punti) è ora ben installato sull'ultimo posto di salto. Ma il "Blues" non ha distanziato nessuno prima dello sprint finale.

L'Arsenal, che è crollato a Leicester (3-0), rimane minaccioso anche se bloccato al quinto posto (66 punti), mentre il Manchester United (6e con 65 punti) aspetterà in agguato, pronto a sfruttare un falso -non dei suoi concorrenti.

Manchester City in pista

Hanno sofferto ma lo hanno fatto. A Turf Moor, il "cittadini" inizialmente giocato male, catturato nella trappola impostata dal "Clarets", prima di diventare un futuro campione. Pep Guardiola ha portato il colpevole Leroy Sané a metà tempo, invece del suo centrocampista Fernandinho, e tutto è tornato alla normalità.

Se Tom Heaton ha continuato a posticipare eroicamente la scadenza fino all'ora di gioco, l'insopportabile pressione dei Mancuniani ha finito per prendere la diga subito dopo l'ora di gioco.

Sergio Aguero ha finalmente trovato l'errore dopo un pasticcio nella scatola. Il tentativo di "Kun" è stato rilasciato da un difensore, ma è stato ancora convalidato dalla tecnologia sulla linea di porta ... Accidenti per i cittadini!

Di passaggio, l'argentino ha raggiunto l'asticella di venti gol per la quinta stagione consecutiva. Un'impresa che mette i leader nelle migliori condizioni prima degli ultimi due giorni. Dovranno sbarazzarsi di Leicester e Brighton, due avversari in gran parte alla loro portata, per mantenere il loro titolo di campioni d'Inghilterra.

Arsenale: addio ai migliori 4?

Sconfitto nelle ultime tre uscite, il "Gunners" stanno per affondare. Mentre sembra che si stia dirigendo verso una qualificazione al prossimo C1 non molto tempo fa, gli uomini di Unai Emery hanno incatenato tre sconfitte consecutive contro Crystal Palace (3-2), Wolverhampton (3-1), quindi Leicester ...

I londinesi non sono mai sembrati in grado di vincere, mostrando ancora una volta debolezze colpevoli in difesa (nove gol subiti negli ultimi tre giorni). L'esclusione, poco prima della pausa, del terzino destro Ainsley Maitland-Niles ha solo confermato la loro fragilità.

A 11 contro 10, il "Volpi" poi si è divertito, aprendo il segno grazie all'eccellente Yuri Tielemans (59e) davanti a un doppio dell'inevitabile Jamie Vardy (86e, 90e + 5).

Per "Gunners", il saluto e il C1 potrebbero provenire dall'Europa League. Ma questa nuova povera prestazione non promette ben prima della semifinale giovedì contro il Valencia. "Abbiamo molta ambizione e motivazione in questa competizione", ha cercato di rassicurare Emery dopo l'incontro, prima di prevenirlo. "Sarà difficile. "

Chelsea: grazie De Gea, ciao C1

Già colpevole di errori contro Barcellona, ​​Everton e Manchester City, David De Gea costa ancora punti preziosi "Red Devils" di fronte al Chelsea. Peccato per Ole Gunnar Solskjaer e i suoi giocatori: avevano finalmente mostrato delle cose carine dopo sette sconfitte nelle ultime nove uscite.

Juan Mata ha persino aperto il segno, al termine di una superba mossa avviata da Luke Shaw e Romelu Lukaku (11e, 1-0)).

Ma De Gea non è davvero nel suo piatto alla fine della stagione. Il portiere ha lanciato un tentativo di Antonio Rüdiger di quasi 30 metri, mettendo la palla in piedi di Fernando Alonso appena prima della pausa (43e, 1-1)).

Non scontento dell'operazione, il "Blues" poi ha resistito, per aggrapparsi al quarto posto. Una buona spinta prima della semifinale di andata del C3 contro il Francoforte di giovedì. Dopo un inverno buio, la primavera non sembra così male.

Fonte dell'articolo: https://www.ouest-france.fr/sport/football/premier-league/premier-league-manchester-city-reprend-la-tete-united-et-chelsea-se-neutralisent- the-curriculum-of-the-6327239? utm_source = & utm_medium filinfo-livefoot = & utm_campaign = banquedecontenu Rss