Il governo ha respinto lo sciopero dei distributori di alimenti naturali dell'Unione del Camerun


(Invest in Camerun) - Il ministro del commercio, Luc Magloire Mbarga Atangana (foto), ha sollevato, 29 aprile a Yaounde, lo slogan di sciopero dell'Unione nazionale dei distributori di bevande igieniche del Camerun.

Mbarga Atangana ha convinto i sindacalisti a rimanere in attesa dell'uscita programmata di 1er In attesa del prossimo incontro tripartito tra il Governo, la Società delle Birrerie del Camerun (Sabc) e il sindacato, per trovare una risposta alle lamentele presentate dai distributori delle bevande igieniche.

In effetti, i distributori di prodotti birreria incolpano i birrai per la gestione dei pagamenti anticipati sugli acquisti (PSA), che ammontano a 5% per bin. I sindacalisti denunciano anche la concorrenza sleale e dichiarano di perdere, alla fine, 80 FCFA per record venduto ...

Ma interrogando fonti autorizzate con Sabc, apprendiamo che i sindacalisti respingono di fatto il nuovo sistema di trasparenza istituito a gennaio 2018. "Abbiamo messo il software in atto per sapere esattamente cosa produciamo e cosa acquistano i grossisti come quantità di bevande. È su questa base di trasparenza utilizzata anche dalle tasse che gli sconti sono pagati. Facilita anche le operazioni fiscali. Siamo sorpresi che sia in 2019 che questi sindacalisti creano una controversia", Dice uno alla Sabc.

Riguardo all'accusa di "concorrenza sleale", una fonte ben informata parla di una pessima causa intentata alle birrerie del Camerun. "Abbiamo ampliato il mercato. I piccoli dettaglianti chiamati fornitori di servizi-venditori-distributori (PVL) potrebbero diventare grossisti. Ciò non piace agli ex grossisti che volevano che il mercato rimanesse chiuso", Informiamo il Sabc.

SA

LEGGI DI PIÙ QUI