Legislativo e presidenziale: Nabil Karoui ancora in testa, 3ich Tounsi sul podio

In vista delle elezioni, i partiti politici tradizionali sembrano ancora essere sanzionati dai cittadini. Secondo il barometro politico di Emrhod Consulting, sviluppato per Réalités e El Hiwar Ettounsi, Nabil Karoui, controverso capo di Nessma TV e leader del partito Nel cuore della Tunisia"E 3ich Tounsi, il cui presidente è Selim Ben Hassen, è ancora ben posizionato agli occhi dell'opinione pubblica tunisina. Anche Kaïs Saïed, professore di diritto costituzionale, gode di un'opinione favorevole.

Legislativo: il partito di Nabil Karoui è ancora in testa, 3ich Tounsi sul podio
Per le elezioni parlamentari, Nel cuore della Tunisia perde punti 2,1 e raccoglie 20,8% dei voti (contro 22,9% lo scorso giugno). La festa di Nabil Karoui è seguita da Ennahdha con 8,6% delle intenzioni di voto (6,9% a giugno 2019), di 3ich Tounsi di Selim Ben Hassen, il suo presidente, che vince subito 4,2 punti e si piazza terzo, con 8,8% (4,6% lo scorso giugno) e raccolta di Tahya Tounes 5,4% dei voti (3,1% a giugno 2019).
Allora vieni il "Altre parti" con 5,1% dei voti (9,2% a giugno 2019). Nidaa Tounes, nonostante il suo scarso ranking, sembra essere tornato in aumento da quando è passato dallo 1,9% delle intenzioni di voto a giugno allo 2019 a 4,7% a luglio 2019 secondo i dati forniti da Emrhod Consulting presso Réalités et El Hiwar Ettounsi.
In fondo alla classifica c'è Al Badil Ettounsi di Mehdi Jomaa 1,4% delle intenzioni di voto (1% a giugno 2019). Si noti che 36,8% gli intervistati non hanno commentato il sondaggio (42,8% a giugno 2019).

Presidenziale: Nabil Karoui è ancora in testa, ma con meno opinioni favorevoli
Per quanto riguarda le elezioni presidenziali, il barometro politico di Emrhod Consulting conferisce a Nabil Karoui il vertice della classifica con 23% intenzioni di voto. Registra, tuttavia, un calo di punti 3,5 rispetto allo scorso giugno in cui aveva raccolto 26,5% voto. Poi arriva Kaïs Saïed 14% intenzioni di voto (15,2% a giugno 2019). È seguito dal capo del governo, Youssef Chahed, con 7,8% voci (5,8% a giugno 2019), di Abir Moussi con 5,2% voti (5% a giugno 2019) e Moncef Marzouki con 3,1% voci (1,5% a giugno 2019).
In fondo alla classifica c'è Hechmi Hamdi con 1% intenzioni di voto (0,4% a giugno 2019). Anche il sondaggio di Emrhod Consulting lo dimostra 7% gli intervistati non vogliono votare per nessuno dei candidati menzionati nel sondaggio. Nota anche quello 22% di loro ha rifiutato di esprimere la propria opinione, contro 24,6% lo scorso giugno.

Emendamenti alla legge elettorale: massiccio rifiuto dei tunisini
La modifica della legge elettorale è stata menzionata anche nel sondaggio condotto da Emrhod Consulting per Réalités et El Hiwar Ettounsi. La domanda posta alle persone intervistate era: "Un emendamento alla legge elettorale è stato approvato dall'Assemblea dei rappresentanti del popolo (ARP). Questo emendamento proibisce alle associazioni che hanno donato in natura o pubblicità politica di candidarsi per un incarico. Questo emendamento vieterà a Khalil Tounes e 3ich Tounsi di correre alle prossime elezioni. "
Secondo il sondaggio, 38% cittadini non ho sentito parlare degli emendamenti et 62% erano consapevoli. E la loro opinione sui testi? In generale, 60% persone intervistate erano contro, contre 29% per persone favorevoli :

  • 14% molto favorevole
  • 15% piuttosto favorevole
  • 23% piuttosto non favorevole
  • 37% non è affatto favorevole
  • 11% non parla.

Beji Caid Essebsi risale alla stima dei tunisini
D'altro canto, il sondaggio racconta l'opinione dei tunisini sul presidente della Repubblica, Beji Caid Essebsi, e sul capo del governo, Youssef Chahed. Rispetto a 2019 di giugno, il punteggio del Capo dello Stato è balzato da 16,1% à 23,7% di opinioni favorevoli. L'ondata di simpatia suscitata dal malessere del Presidente della Repubblica sembra aver contribuito a questa ripresa. Beji Caid Essebsi rimane comunque lontano dal suo miglior punteggio raggiunto Luglio 2015 dove si è divertito 52,1% opinioni favorevoli.

Da parte sua, anche Youssef Chahed è progredito rispetto a 2019 di giugno, passando da 23,7% à 29,4% a luglio 2019. Il suo miglior punteggio è stato ottenuto a giugno 2017 (54,4% di opinioni favorevoli), subito dopo l'inizio della campagna anticorruzione che ha iniziato, tra le altre cose, l'arresto del controverso uomo d'affari Chafik Jarraya (maggio 2017). Inoltre, Chahed aveva fatto un salto in quel momento: era partito 39,6% a maggio 2017 à 54,4% a giugno 2017.

Informazioni sul sondaggio
Il barometro politico Emrhod Consulting è un sondaggio quantitativo condotto ogni mese dalla rivoluzione 14 2011 di gennaio.
Il presente sondaggio è stato condotto con un campione intervistato per telefono (Computer Assisted Telephone Interviewing), da 10 a 13 luglio 2019.

Il campo dell'indagine è stato condotto con le persone 1200 iscritte nelle liste elettorali, costituendo un campione nazionale rappresentativo della popolazione tunisina di età 18 e oltre.
Eseguito secondo la modalità CATI, il sondaggio è stato condotto nei Gouvernorat 24, rispettando i dati socio-demografici dell'INS.
Il margine di errore per questo campione è di circa +/- 2,8%.

Questo articolo è apparso per primo https://www.realites.com.tn/2019/07/legislatives-et-presidentielle-nabil-karoui-toujours-en-tete-3ich-tounsi-sur-le-podium/