L'esercito filippino riceverà presto un lanciagranate RPG-7V2 di fabbricazione russa - VIDEO



L'esercito filippino (AP) dovrebbe ricevere la sua spedizione di lanciarazzi russa RPG-7V2 nei prossimi giorni. Questi prodotti sono stati consegnati all'Autorità Palestinese dall'agenzia russa di esportazione della difesa Rosoboronexport in base a un contratto firmato tra il Dipartimento di Difesa Nazionale delle Filippine (DND) alla fine di 2017.

Nonostante le difficoltà incontrate dai partiti filippini e russi nell'effettuare pagamenti a causa dei problemi sollevati dal governo degli Stati Uniti ai sensi del CAATSA (Countering America Adversaries Through Sanctions Act).

MaxDefense ha ricevuto questa notizia la scorsa settimana, ma ha dovuto verificare se il problema era stato risolto. Conoscere ciò che sta accadendo ci consente di fornire informazioni migliori che segnalano solo il suo arrivo.

L'esercito filippino ha richiesto la consegna di granate a propulsione a razzo 744 nell'ambito del progetto di acquisizione di lanciarazzi 2 nell'ambito della fase Horizon 1 del programma di ammodernamento AFP rivisto ( RAFPMP).

Questo per sostituire i fucili non ricaricabili 67 mm (RR) M90 inutilizzati, migliorando al contempo la potenza di fuoco delle unità di fanteria distribuendole a unità più piccole che non avevano accesso ai RR in precedenza. .

Il primo lotto acquistato durante la fase 1 del progetto è stato acquisito nell'ambito del programma US Foreign Military Sales (FMS), fornendo granate a propulsione a razzo 250 ATGL-L prodotte dal gruppo bulgaro dell'Arsenal JSCo. I giochi di ruolo ATGL-L iniziarono ad arrivare verso la fine di 2016 e furono tutti consegnati in 2017, con alcune delle unità utilizzate dall'esercito filippino.

Per il secondo lotto, il Dipartimento della Difesa nazionale ha deciso di aggiudicare un contratto governo-governo (G2G) invece di aggiudicarlo. MaxDefense ha indicato in passato che diversi promotori volevano fornire questi giochi di ruolo all'esercito filippino, tra cui l'Arsenal JSCo. Bulgaria e molti altri produttori di armi in Europa.

Come progetto G2G, DND ha deciso di accettare l'offerta del governo russo, che ha promesso di fornire le unità richieste nonché il numero e il tipo di munizioni RPG non specificati. Un rapporto dell'agenzia di stampa statale russa TASS ha confermato che un contratto era stato firmato tra le Filippine e la Russia alla fine di 2017 e che le consegne dovrebbero iniziare da 2018.

Tuttavia, nonostante il rapido passaggio dalla decisione all'aggiudicazione del progetto, attraverso la firma del contratto, il progetto è stato bloccato all'apertura della lettera di credito, che è un prerequisito per l'assunzione di responsabilità transazioni di pagamento.

La lettera di credito è un documento di una banca o di un istituto finanziario e garantisce che il pagamento dall'acquirente al venditore sia ricevuto in tempo e per l'importo corretto. Questo dà a Rosoboronexport la garanzia che DND o il governo filippino pagheranno per i prodotti ordinati, in questo caso GAR.

Ma a causa di problemi relativi alla CAATSA, nessun istituto finanziario o banca con sede nelle Filippine, o nemmeno in Russia, è disposto a elaborare la transazione, che include anche la garanzia dei pagamenti. Queste banche e istituzioni finanziarie sono preoccupate che il governo degli Stati Uniti imponga loro delle sanzioni, che potrebbero essere disastrose per le imprese.

Poiché l'accordo non può andare avanti fino a quando il problema non sarà risolto, il progetto è stato bloccato e la consegna pianificata è stata ritardata. Considerando che il contratto prevedeva che Rosoboronexport fornisse i giochi di ruolo di 2018, nessuno è arrivato prima di 2019 di luglio.

Con i ritardi, ci sono gruppi che stanno già chiedendo l'annullamento del contratto con la Russia, l'esercito filippino alla fine non riceve nulla. E questo è stato preso sul serio dalla parte russa.

Fonti di MaxDefense hanno confermato che la Russia sta continuando la produzione e la consegna della JDR anche se le Filippine non hanno rilasciato i pagamenti corrispondenti. Questo per garantire che il progetto progredisca e che la parte filippina non torni indietro.

E poiché l'importo non è significativo (il costo del progetto è stimato a 408 000 Php), sembra che la Russia abbia accettato di risolvere i problemi di pagamento in seguito, poiché entrambe le parti continuano a trovare soluzioni. Le fonti hanno indicato che entrambe le parti stavano valutando la possibilità di effettuare pagamenti in euro o in un'altra valuta anziché in dollari statunitensi, il che consentirebbe a un istituto finanziario di terze parti di fornire assistenza per i pagamenti.

Fonte: MaxDefense.

Musica: è sotto licenza Creative Commons Attribution
https://creativecommons.org/licenses/
https://www.youtube.com/audiolibrary/music?ar=2&o=U

COPYRIGHT:
Dichiarazione di non responsabilità ai sensi di 107 della legge sul copyright di 1976, il "fair use" è inteso per scopi quali critiche, commenti, relazioni, insegnamento e ricerca. Il commercio equo è un uso consentito dalla statua del copyright che potrebbe altrimenti costituire un reato. L'uso senza scopo di lucro, educativo o personale inclina l'equilibrio a favore del fair use.

#PhilippineMilitary #PhilippineArmy # RPG7V2 #RussianDefense

Questo video è apparso per la prima volta https://www.youtube.com/watch?v=iY_QVapqfHs