Patrice Nganang insulta generosamente Sultan Mbombo Njoya sul web

Il fenomeno Nganang assume sempre più la forma di una patologia. Le sue posizioni generalmente anarchiche sulle questioni socio-politiche del Camerun sollevano interrogativi tra gli utenti di Internet.

Patrice Nganang (c) Tutti i diritti riservati

Dopo il suo video fortemente criticato in cui l'attivista ha chiesto lo sterminio del popolo Bulu, originario di Banganté nella regione occidentale del Camerun, ora residente negli Stati Uniti, ha attaccato Re Bamoun.

Mentre Mbombo Njoya ha annunciato l'incontro del CPDM nella capitale della regione occidentale (Bafoussam), Patrice Nganang ritiene che si tratti di provocazione in patria.

"Invia il mio messaggio a Mbombo, indegno figlio di Njoya. Lascerai Foumban dove sei Sultan, e quindi vuoi venire a Bafoussam 20, con 500 Bamum, e, peggio ancora, vuoi che 5 500 Bamileke abbandoni i loro affari, esca ovunque, Bamboutos, Mifi, Nde, ecc., Perché hai dato loro un po 'di olio di sardina e vieni alla riunione del CPDM per farti diventare l'imperatore del Bamileke, vero?Ha chiesto sul suo account Facebook.

Il bidello della Repubblica come si definisce indica che "Come i miei antenati hanno fatto scivolare i tuoi, se hai bisogno di un Bangangte che lo dirà Nga alla mammasaremo io, Patrice Nganang, Tanou, figlio di Makena, Nzoup e Nzui, vale a dire nobile e pantera al Bangangte. Bangangte significa questo: coloro che hanno rifiutato la schiavitù, e in particolare la schiavitù della Mamma di cui sei l'attuale sultano. È successo nel diciannovesimo secolo, analfabeta del fatto che tu sia nella storia di questo paese, e stira il 19Nganang rassicura.

Lo scrittore continua dicendo che il sultano Bamoun non ha fatto nulla per il suo popolo, ma afferma di celebrare una manifestazione a Bafoussam: "Puoi insegnarlo a tutte le persone con cui vuoi incontrare a Bafoussam-la, per celebrare il Bulu. Quando un re decide di camminare senza mutande per imitare un genocidaire perché quest'ultimo si è vestito come una giacca bianca di fronte a lui, viene trattato come il pazzo che è diventato. Cosa hai fatto Bangourain, indegno figlio di Njoya, il cui nome porta la mia Mercedes, quando l'eterno ministro e poi sultano non eri assolutamente in grado di costruire una sola università nel Noun?".

In conclusione, Patrice Nganang afferma: "È a Bafoussam che vuoi essere rispettato dai Bamileke, nudo come sei davanti alla repubblica che ride di questi piccoli nuclei che hai nonostante il tuo grande corpo? Che cosa hai fatto in Bangourain, dove i Bamoun hanno schiacciato gli esseri umani? Nkaknin! Tame zu".

Quest'altra uscita sposta la tela. Molti utenti di Internet, gli abbonati sulla sua pagina esprimono a loro volta la loro delusione per queste osservazioni infiammatorie sul Sultano.


Questo articolo è apparso per primo https://www.lebledparle.com/societe/1108431-derives-tribales-patrice-naganang-insulte-copieusement-mbombo-njoya-sur-la-toile