Il reattore nucleare degno della NASA potrebbe essere pronto a volare con 2022 - BGR

Oggi gli scienziati sognano di costruire un giorno insediamenti sulla luna e persino su Marte, dove potrebbero essere condotte ricerche e dove i viaggiatori umani possano vivere in sicurezza per mesi o anni. Trasformare questo sogno in realtà richiederà molto lavoro e una delle preoccupazioni più urgenti è quella dell'energia.

Il Dipartimento dell'Energia e la NASA credono che l'energia nucleare potrebbe essere la soluzione e che un prototipo di reattore a fissione abbia già mostrato risultati promettenti nei test qui sulla Terra. Ora, come riportato Space.com il DOE pensa che potrebbe avere una versione volante del reattore pronta a funzionare da 2022, che è molto prima che la NASA sarà pronta a inviare gli umani sulla luna, figuriamoci su Marte

"Penso che potremmo farlo in tre anni ed essere pronti a volare", ha dichiarato Patrick McClure, project manager Kilopower durante una presentazione a luglio. "Penso che tre anni siano una scadenza molto fattibile".

Generare energia da una reazione di fissione nello spazio è un po 'come tornare sulla Terra, o almeno il Ministero dell'Energia ci crede. Tutto ciò che serve è la capacità di catturare il calore risultante dalla scissione degli atomi e convertirlo in energia elettrica usando un motore. Si perde molto nella conversione - infatti, durante i primi test, il reattore Kilopower aveva dimostrato solo un'efficienza di 30% - ma è ancora più efficiente delle fonti di energia nucleare utilizzate in molte macchine del NASA, compresi i suoi rover su Marte.

La tecnologia Kilopower sarà costruita con una durata stimata di 15 anni, fornendo almeno un chilowatt di energia elettrica che può essere utilizzata per tutto ciò che è necessario. Una manciata di questi reattori sarebbe necessaria per fornire energia sufficiente per missioni a lungo termine in altri mondi, ma è possibile che questi reattori speciali svolgano un ruolo importante nelle future missioni su Marte e oltre.

Fonte immagine: NASA [19659009]! funzione (f, b, e, v, n, t, s)
{if (f.fbq) return; n = f.fbq = function () {n.callMethod? n.callMethod.apply (n, argomenti): n.queue.push (argomenti)};
if (! f._fbq) f._fbq = n; n.push = n; n.loaded =! 0; n.version = '2.0';
n.queue = []; t = b.createElement (e); t.async =! 0;
t.src = v; s = b.getElementsByTagName (e) [0];
s.parentNode.insertBefore (t, s)} (finestra, documento, 'script',
'Https://connect.facebook.net/en_US/fbevents.js');
fbq ('init', '2048158068807929');
fbq ('traccia', 'ViewContent');

Questo articolo è apparso per primo (in inglese) su BGR