I giocatori messicani prendono lezioni dalla rotta argentina

SAN ANTONIO - La sconfitta del Messico 4-0 contro l'Argentina si è conclusa domenica El Tri imbattuto in 2019, ma nonostante la lotta, i giocatori sperano di imparare.

Il Messico è partito bene, ma gli errori capitalizzati dall'eroe degli alti clinici, Lautaro Martinez, hanno permesso all'Argentina di segnare quattro gol in anticipo. La partita promette di essere ancora più spiacevole per El Tri, ricorda i ricordi della sconfitta 7-0 contro il Cile nella Copa America Centenario in 2016.

"Non è stato così male", ha detto Miguel Layun alla domanda se ci fossero somiglianze con questa sconfitta. "Sembrava una partita disastrosa, ma abbiamo finito a 4-0 e nella seconda metà, stavamo cercando di segnare e ridurre il deficit."

"Abbiamo commesso errori che squadre nazionali come [Argentina] non perdonano, dobbiamo imparare da esso e sappiamo che non può succedere di nuovo", ha detto. "Le loro situazioni obiettivo apparvero rapidamente e lasciarono un cattivo sapore in bocca. A volte è difficile prendere il ritmo ".

- Marshall: Una sconfitta dilatata rende più chiara la sfida del Messico
- Note dal Messico: Abissale Araujo quando la difesa di El Tri crolla
- Qualificazioni ai Mondiali 2022: tutto ciò che devi sapere

Il portiere Guillermo Ochoa era fermamente convinto che non fosse rimasta alcuna partita dopo la partita senza sconfitta dopo le partite 11. La gara sarà importante.

"È una partita amichevole, dobbiamo andare avanti e alzare la testa", ha detto. "Il lavoro che abbiamo svolto è stato possibile, ma dobbiamo sistemare molto, stare insieme ed essere uniti".

L'ala del Porto, Jesus Corona, lo ha sostenuto El Tri non dovrebbe essere portato via dalla perdita.

"A volte potremmo impazzire, dovremmo essere più concentrati", ha detto Corona. "Dobbiamo imparare e sperare che qualcosa come oggi non accadrà più".

"La mentalità è buona, è solo che a volte accade", ha aggiunto, "Che cosa facciamo? La mentalità è lì, dobbiamo solo essere più concentrati. "

Dopo la sconfitta di martedì, l'allenatore del Messico Gerardo "Tata" ha dichiarato che la sua squadra aveva bisogno di più partite per affrontare gli avversari al massimo livello.

"Non credo che [la sconfitta] sia la nostra realtà e non credo che le partite 11 senza perdere siano la nostra realtà", ha detto l'ex allenatore di Argentina e Barcellona dopo gioco. "Questa è la partita di secondo livello che abbiamo. Il primo era contro il Cile [a marzo]. E la differenza sostanziale tra Argentina e Cile è che questa sera abbiamo commesso il tipo di errori in cui sapevamo che l'Argentina potrebbe farci del male ".

Martino ha aggiunto che il Messico ha bisogno di più partite contro le potenze mondiali per mettersi alla prova regolarmente in condizioni difficili

"Ciò che capisco anche è che, affinché questa esperienza di apprendimento non accada, dobbiamo giocarci di più. giochi e abituarsi ", ha detto.

Questo articolo è apparso per primo (in inglese) su http://espn.com/soccer/mexico/story/3940765/mexico-players-take-lessons-from-argentina-rout