India: gli studenti 60 hanno seguito l'innovativo programma "Dhruv" del Primo Ministro presso la sede di Isro | Notizie dall'India

Sessanta studenti scelti tra i campi della scienza, della matematica e delle arti dello spettacolo parteciperanno a un programma di 14 giorni che inizierà giovedì presso la sede dell'Indian Space Research Organization (Isro) a Bangalore e terminerà all'IIT-Delhi il 23 October Studenti selezionati per essere guidati da esperti nell'ambito del programma di apprendistato innovativo del Primo Ministro - "Dhruv". Sul modello dell'iniziativa Dhruv, ISRO istituisce inoltre centri di incubazione della tecnologia spaziale e centri di ricerca spaziale in tutto il paese per sfruttare il potenziale dei bambini e dei giovani nelle scienze spaziali.
Alla vigilia del lancio, il ministro dell'Unione per lo sviluppo delle risorse umane, Ramesh Pokhriyal, ha dichiarato che si trattava di un'iniziativa per formare i futuri leader dell'India per realizzare la visione. 5 risparmia miliardi di 000 e fornisce una soluzione ai cambiamenti climatici. "Attraverso un rigoroso processo di selezione, il governo ha identificato gli studenti di talento 60 nel campo delle arti e delle scienze per il Programma di apprendimento innovativo del Primo Ministro - Dhruv. Gli studenti, che si chiameranno Dhruv tara, si incontreranno e avranno l'opportunità di discutere i principali problemi che la comunità globale deve affrontare ", ha dichiarato Pokhriyal.
"Questi studenti rifletteranno su sfide come il riscaldamento globale, i cambiamenti climatici, lo scioglimento dei ghiacciai, la conservazione dell'acqua e le questioni agricole. Ciò spingerà l'India a diventare un'economia 5 000 da miliardi di dollari ", ha aggiunto il ministro.
Sul modello "Dhruv", Isro è anche impegnata nel processo di creazione di centri di incubazione e centri di ricerca dedicati alle tecnologie spaziali. L'agenzia spaziale, in collaborazione con il governo di Tripura, ha già istituito un centro di incubazione ad Agartala. I restanti centri vengono istituiti a Jalandhar, Bhubaneswar, Nagpur, Indore e Tiruchirapalli.
Parlando dei centri di incubazione, il presidente Isro K Sivan ha dichiarato a TOI: "Questi centri promuoveranno le start-up e stimoleranno l'innovazione e la ricerca nelle tecnologie spaziali. I centri aiuteranno le start-up a sviluppare prototipi di componenti di sistemi spaziali in collaborazione con il settore. Isro valuterà questi prototipi e li acquisterà in base al loro valore. "
"Stiamo anche progettando di istituire centri di ricerca spaziale a Guwahati, Jaipur, Varanasi, Kurukshetra, Patna e Kanyakumari. I centri si concentreranno sulla ricerca e forniranno una piattaforma per i giovani talenti nel paese per elaborare idee brillanti e ricercare queste idee per lo sviluppo delle tecnologie spaziali ", ha aggiunto Sivan.
Il presidente di Isro, il primo consigliere scientifico del primo ministro K Vijayraghavan e il primo astronauta spaziale indiano, Rakesh Sharma (in pensione), comandante dell'ala spaziale, prenderanno parte all'iniziativa Dhruv giovedì.

Questo articolo è apparso per primo (in inglese) su I TEMPI DELL'INDIA