La Confederazione calcistica africana vuole rompere il contratto con Lagardère - JeuneAfrique.com

La Confédération africaine de football (CAF) a décidé de résilier le contrat de droits médias et marketing qui la liait à l’Agence Lagardère Sports. Le chinois Wanda fait figure de favori pour remporter la mise. Mais le groupe français ne l’entend pas ainsi.

La notizia è caduta martedì 5 novembre nel tardo pomeriggio, con sorpresa di Lagardère Sports and Entertainment. La prima conseguenza, il prezzo delle azioni del gruppo è sceso da 5,68% a 19,28 € il giorno successivo.

L'annuncio del CAF ha causato una correzione significativa in un giorno del corso di Lagardère © Investing

Il gruppo francese ha infatti appreso che la Confederazione del calcio africano ha deciso di recedere unilateralmente dal contratto che legava le due parti da 2017 e che doveva concludersi con 2028.

Questo accordo, pari a 902 milioni di euro, si basava sulla commercializzazione dei diritti dei media e sui tornei di marketing organizzati da CAF, tra cui la Coppa delle Nazioni Africane (CAN), il Campionato delle Nazioni Africane (CHAN), la Champions League o la Confederation Cup.

Ahmad Ahmad aveva fatto una campagna per più di due anni per la risoluzione del contratto

Questo articolo è apparso per primo GIOVANE AFRICA