Il giudice dichiara che la causa legale USWNT è passabile

Domanda di certificazione di classe approvata dal distretto centrale della California del tribunale distrettuale degli Stati Uniti in corso per discriminazione sessuale tra i membri della US National Women's Team e la United States Football Federation, che hanno dato ai giocatori un rapido successo all'inizio del processo.

Il giudice R. Gary Klausner ha dichiarato venerdì che gli attori potrebbero procedere con la certificazione del nome di Carli Lloyd, Alex Morgan, Megan Rapinoe e Becky Sauerbrunn. La classe include giocatori che sono apparsi per la squadra nazionale dal 4 2015 di febbraio.

La certificazione di una classe consentirebbe ai giocatori di dichiarare la propria causa come gruppo e ai giocatori di registrarsi nella classe. Coloro che non accettano possono continuare a perseguire da soli.

"In questo intero processo abbiamo imparato che devi seguire tutti i passaggi e che cose diverse significano cose diverse e a volte non conosci il contesto o la gravità delle cose", ha detto Megan Rapinoe a ESPN.com. "Ma è un grosso problema. Per noi, personalmente, dobbiamo sentirci da parte di qualcuno molto importante nel caso, il giudice, il senso di convalida in ciò che diciamo e nel caso che abbiamo.

prospettiva legale, penso che sia un enorme passo avanti per noi. "

Nel prendere la sua decisione, che riguardava la questione procedurale e non i meriti dell'azione legale, il giudice ha tuttavia respinto diversi argomenti avanzati nella mozione di rifiuto di Soker. In particolare, i quattro rappresentanti di classe proposti erano perché avevano vinto più dei giocatori della nazionale maschile durante il periodo in questione.

La Corte ha citato sentenze precedenti riguardanti sia la legge sulla parità retributiva sia il titolo VII della legge sui diritti civili. In 1964, con il quale i giocatori hanno intentato causa, la discriminazione riguardava i tassi di pagamento e non il reddito totale guadagnato. US Soccer aveva sostenuto nella sua mozione di negare la certificazione di classe secondo cui, poiché i giocatori d'azzardo stavano guadagnando più entrate totali, non avevano subito alcun pregiudizio legale.

"Inoltre, i tribunali che interpretano l'EPA e il [Titolo] [in misura minore] hanno esplicitamente respinto questo argomento - per una buona ragione", ha affermato la decisione di venerdì.

La Corte respinge anche la tesi del calcio americano secondo cui i denuncianti hanno fornito "prove insufficienti" per l'affermazione secondo cui condizioni di lavoro disuguali - compresi campi da gioco più bassi, prezzi più bassi, meno attività meno voli charter - costituiscono un danno giuridico "concreto".

Secondo la decisione scritta del giudice, l'accettazione della discussione sul football americano potrebbe dare un "risultato assurdo", secondo il quale una donna potrebbe ricevere la metà della paga di un uomo per così tanto tempo. ha negato la disparità lavorando il doppio delle ore.

"Questo è un passo avanti storico nella lotta per la parità di retribuzione", ha affermato Molly Levinson, portavoce dei querelanti. "Siamo lieti che la Corte abbia riconosciuto la costante discriminazione dell'USSF contro i giocatori. Ha respinto gli argomenti obsoleti dell'USSF secondo cui le donne devono lavorare due volte più duramente e accettare condizioni di lavoro meno rigorose per essere pagate allo stesso modo degli uomini. L'USSF e chiede ora la fine della discriminazione illegale contro le donne. "

US Soccer non è stato immediatamente disponibile per commentare la decisione. In una conferenza stampa organizzata l'28 di ottobre a presentare Vlatko Andonovski come nuovo allenatore della Nazionale femminile il presidente della federazione, Cordeiro, è stato interrogato sullo stato della procedura.

ha detto in passato ", ha detto Cordeiro. "Qual è la federazione è sempre stata impegnata a pagare i nostri giocatori, i nostri giocatori senior della squadra nazionale - le nostre donne e i nostri uomini - in modo equo ed equo, indipendentemente dal genere".

La mediazione tra le due parti è fallita ad agosto. La causa rimane nella fase di scoperta e la scorsa settimana US Soccer ha presentato una richiesta di divulgazione di tutti i redditi legati al calcio che non provenivano da US Soccer.

È attualmente in programma un periodo di prova per 5 di maggio 2020.

Questo articolo è apparso per primo (in inglese) su http://espn.com/soccer/united-states-usaw/story/3984769/uswnt-wins-ruling-to-pursue-gender-discrimination-suit-as-class-action