India: la telecamera LRO della Nasa trova Vikram Debris, carrello di atterraggio Chandrayaan-2, sulla superficie della luna | Notizie dall'India

BENGALURU: L'analisi delle immagini prese dalla telecamera Lunar Reconnaissance Orbiter (LRO) della NASA, trasmessa all'inizio del 3 (IST) di dicembre, indica per la prima volta che i detriti di Vikram, il Chandrayaan-2 ] Un lander che atterra duramente su Moon l'7 di settembre.
In una dichiarazione, la NASA ha dichiarato: "Vikram è atterrato trovato." Un'immagine della luna con punti blu e verdi mostra il punto di impatto di Vikram e un campo di detriti associato.

"I punti verdi indicano i detriti del veicolo spaziale (confermati o probabili). I punti blu localizzano il terreno disturbato, probabilmente dove piccoli frammenti del veicolo spaziale hanno restituito la regolite, "S" indica i detriti identificati da Shanmuga. Subramanian ", legge la dichiarazione (vedi immagine).
Sebbene la dichiarazione della NASA non specifichi l'identità di Subramanian, afferma che ha contattato il progetto LRO con un'identificazione positiva dei detriti.
"... Dopo aver ricevuto questo consiglio, il team LROC ha confermato l'identificazione confrontando le immagini prima e dopo", ha affermato la nota.
A settembre 26, il team di LRO Camera ha rilasciato il primo mosaico (acquisito a settembre 17) del sito e molte persone, tra cui Subramanian, hanno scaricato il mosaico per cercare i segni di Vikram.
Quando sono state acquisite le immagini del primo mosaico, il punto di impatto era scarsamente illuminato e quindi difficile da identificare. Due sequenze di immagini successive sono state acquisite su 14 e 15 di ottobre e 11 di novembre.
"Il team di LROC ha scannerizzato i dintorni di questi nuovi mosaici e ha scoperto il sito di impatto (70,8810 ° S, 22,7840 ° E, 834 m altitudine) e il mosaico di novembre aveva la migliore scala di pixel (0,7 metro) e le migliori condizioni di illuminazione (angolo di incidenza di 72 °) ", ha aggiunto la nota.
I detriti scoperti per la prima volta da Shanmuga si trovano a circa 750 metri a nord-ovest del sito principale di schiacciamento e costituiscono una singola identificazione di pixel luminosi in questo primo mosaico (pixel 1,3, angolo di incidenza di 84 °).
Il mosaico di novembre mostra il cratere da impatto, il raggio e il vasto campo di detriti. I tre detriti più grandi misurano ciascuno circa i pixel 2 x 2 e formano un'ombra di un pixel.

Questo articolo è apparso per primo (in inglese) su I TEMPI DELL'INDIA