Francia: Montpellier contro il PSG, dal sogno all'incubo in due minuti

151

Due internazionali del Camerun avrebbero dovuto affrontare questo sabato allo Stade de la Mosson a Montpellier. Il club locale in cui Oyongo Bitolo, che ha recentemente firmato un'estensione del contratto ed è un sarto, ha dovuto affrontare l'orco del campionato, con il suo capitano nell'indomabile Lions Choupo-Moting. Se sapessimo che il primo avrebbe resistito, con il ritorno sull'infortunio delle grandi stelle offensive del PSGera meno certo che Choupo fosse allineato.

La partita

In un'atmosfera stimolante, ci sono stati poco più di 10 minuti di osservazione: il tempo per Andy Delort, su una punizione giocata rapidamente, di tirare un tiro che ha costretto Navas a rimuovere la palla dal suo lucernario con i guanti (10e). Se Mbappé gli rispondesse con un colpo sorprendente (20e) e che la punizione di Neymar è stata dirottata da Rulli (29e), i Pailladins sono aumentati nel corso dei minuti. La pressione era più alta, gli impatti più forti, e qui i parigini sul rinculo e che hanno iniziato a contrastare. Mosson ha quindi iniziato a spingere con la sua squadra e ha rovesciato la felicità quando, su un angolo di Teji Savanier, il capo di Daniel Congré è stato deviato nelle sue stesse reti da Paredes. Già coinvolto su 3e Obiettivo del Montpellier lo scorso anno, all'Argentina sicuramente non piace La Mosson (1-0, 41e)

Al ritorno dello spogliatoio, i parigini, probabilmente sconvolti, non sono stati lenti a lasciare il fronte ma è Gaëtan Laborde che ha acceso il primo colpo di sciopero sopra (47e). Tuttavia, sono stati i visitatori a dare il tempo e a privare il pallone di Herault. Rulli (pugni, 56e e un'uscita autoritaria ai piedi di Icardi, 67e), salvò la sua famiglia due volte e i suoi compagni di squadra si prepararono per un buon quarto d'ora. Nel corso dei minuti, gli uomini di Michel Der Zakarian sono emersi dalla loro scatola come il centro di Delort (ancora autore di una partita enorme) che Chotard non ha potuto concludere (58e) o di questa magnifica croce di Florent Mollet per Laborde il cui tiro al centro stava perdendo la cornice (71e).

Espulsione di Pedro Mendes per un secondo cartellino giallo (72e) e la punizione lunare di Neymar che ha trovato il lucernario sulla scia (1-1, 73e) rimettono a zero i contatori nello stesso momento in cui colpiscono un colpo alla testa del Montpellier ... ma per il resto: due minuti dopo, il brasiliano serve Mbappé che raddoppia la scommessa (1-2, 75e). In due minuti, lo scenario stellare è diventato da incubo. Alle undici contro le dieci, tutto è diventato più semplice per il PSG e Icardi ha triplicato la scommessa quindi (1-3, 82e). Un punteggio severo ma che non dovrebbe oscurare la bella prestazione di Montpellier, il sacrificio e il coraggio esemplari. Da ora in poi, posizionare a Lille, nel nord, a partire dal prossimo venerdì.

Choupo-Moting farà la sua apparizione nella partita alla fine della partita, a 89e minuto.

Questo articolo è apparso per primo https://www.camfoot.com/les-lions-en-club/mhsc-1-3-psg-du-reve-au-cauchemar-en-2-minutes,30463.html

I commenti sono chiusi.

NON segui questo link o sarai vietato dal sito!