La Cina espande la draga caotica nella repressione del coronavirus - New York Times

0 2

Giovedì i leader cinesi hanno esteso un raduno di massa di persone a rischio di coronavirus, ampliando la loro zona di crisi ben oltre l'epicentro dell'epidemia ad almeno altre due città in quello che il governo ha chiamato una campagna "bellica" per porre fine all'epidemia.

Ma la campagna, annunciata la scorsa settimana nella città di Wuhan, è già stata guastata da condizioni caotiche che hanno isolato i pazienti vulnerabili senza cure adeguate e, in alcuni casi, li hanno lasciati soli a morire.

L'estensione del decreto per "radunare tutti coloro che dovrebbero essere radunati" nella regione di Wuhan, nella Cina centrale, ha aumentato il senso di ansia della nazione.

Nel loro zelo per portare a termine l'editto, le autorità di Wuhan, una metropoli di 11 milioni di abitanti, hanno sequestrato casualmente pazienti che non si sono ancora dimostrati positivi per il coronavirus, in alcuni casi li hanno portati a gli autobus senza alcuna misura di protezione in cui hanno rischiato di essere infettati da altri, hanno detto i loro parenti.

Successivamente, i pazienti sono stati inviati a strutture mediche improvvisate che non hanno fornito il supporto necessario per il recupero. Con uno staff medico dedicato ridotto o inesistente, alcuni pazienti muoiono.

Una figliastra è stata brutalmente portata in un centro di quarantena e le è stato proibito di recuperare le medicine per il cuore, ha detto la figliastra. Un uomo ha detto che si stava ammalando nella sua camera d'albergo, ma non c'era nessun medico e non gli era permesso di andarsene.

Un altro uomo in un rifugio di fortuna è caduto in coma per due giorni, ma la sua famiglia ha detto che non potevano farlo ricoverare in ospedale. È morto

Nonostante lo sconvolgimento, il raduno di massa si è diffuso oltre Wuhan per includere altre città nella provincia centrale di Hubei che sono state duramente colpite dall'epidemia. il emittente di notizie CCTV gestita dallo stato detto che l'area più ampia comprendeva le città di Huanggang e Xiaogan.

Un picco improvviso in nuovi casi potrebbe peggiorare la situazione. I funzionari della provincia di Hubei hanno dichiarato giovedì di aver ampliato i criteri per contare le nuove infezioni per includere le diagnosi dei medici basate su una scansione del torace e sui sintomi, piuttosto che un test più complicato. Il conteggio delle epidemie è aumentato di conseguenza, con la provincia che ha aggiunto quasi 15 nuovi casi e 000 nuovi decessi in un solo giorno.

L'ondata è continuata venerdì, ma in misura minore, quando i funzionari di Hubei hanno rivelato circa 4 nuovi casi e 800 decessi aggiuntivi.

  • Aggiornato il 10 febbraio 2020

    • Che cos'è un coronavirus?
      È un nuovo virus chiamato a causa delle punte a forma di corona che sporgono dalla sua superficie. Il coronavirus può infettare sia gli animali che le persone e può causare una gamma di malattie respiratorie dai raffreddori a condizioni più pericolose come la sindrome respiratoria acuta grave o la SARS.
    • Quanto è contagioso il virus?
      Secondo una ricerca preliminare, sembra moderatamente contagioso, simile alla SARSe può essere trasmesso per via aerea. Gli scienziati hanno stimato che ogni persona infetta potrebbe diffondersi tra 1,5 e 3,5 persone senza efficaci misure di contenimento.
    • Chi lavora per contenere il virus?
      I funzionari dell'Organizzazione Mondiale della Sanità hanno salutato la risposta aggressiva della Cina al virus chiudendo trasporti, scuole e mercati. Questa settimana, un team di esperti dell'OMS arrivato a Pechino per offrire aiuto.
    • Come posso proteggere me stesso e gli altri?
      Lavati le mani è spesso la cosa più importante che puoi fare mentre stai a casa quando sei malato.

L'aumento del numero di casi confermati a circa 52 in tutta la provincia potrebbe sopraffare un sistema sanitario già sovraccarico, che affronta una carenza di letti ospedalieri e forniture mediche. Anche prima che le nuove figure fossero rilasciate, molti residenti erano scivolati attraverso le fessure.

Peng Andong, residente a Wuhan, 59 anni, soffriva di febbre persistente e infezione polmonare da giorni in cui il suo comitato di quartiere locale gli aveva detto di andare in un sito di quarantena improvvisato la scorsa settimana.

Peng e la sua famiglia sono stati informati che ci sarebbero stati medici nel sito di quarantena, nonché kit di test in modo da poter ottenere la conferma ufficiale necessaria per ricevere un trattamento adeguato. Ad esempio, il 5 febbraio, il sig. Peng è salito su un autobus pieno di pazienti malati, nessuno con indumenti protettivi, ed è stato portato in un hotel convertito in un centro di isolamento.

Per diversi giorni, il signor Peng inviava regolarmente messaggi ai suoi parenti, informandoli delle condizioni tempestose all'interno dell'hotel.

"Ha detto che è stato davvero caotico i primi giorni e non c'era cibo o personale medico lì", ha detto suo figlio Peng Bangze. Altri hanno descritto condizioni simili in interviste e richieste di aiuto pubblicate sui social media.

Deng Chao, 30 anni, ha affermato che sebbene i medici gli abbiano detto che quasi sicuramente aveva il coronavirus, non aveva ancora ricevuto i risultati ufficiali del test necessario per il ricovero in ospedale.

Invece, è stato inviato in un hotel a Wuhan, dove è stato in quarantena imposta dal governo per quasi una settimana. Ora, disse, stava diventando più malato e più difficile da respirare. Ha detto che le guardie di sicurezza sono state inviate all'ingresso dell'hotel per impedire ai pazienti di fuggire - e che non c'erano medici o droghe.

"È davvero come una prigione", ha detto Deng.

"Mandami in ospedale, per favore, ho bisogno di cure" disse tra due tosse. "Non c'è nessuno che si prenda cura di noi qui. "

È probabile che questi problemi peggiorino l'indignazione pubblica per la risposta del governo all'epidemia di coronavirus, la più grave crisi sanitaria che ha colpito la Cina sotto il presidente Xi Jinping. Inizialmente le autorità locali hanno minimizzato il virus, mentre l'eventuale preclusione di Wuhan ha tagliato la città fuori da forniture e risorse essenziali.

In segno di uno sforzo aggressivo Xi per contenere i danni politici ed economici causati dall'epidemia, ha annunciato giovedì il Partito comunista cinese cacciato i leader della provincia di Hubei e Wuhan.

I riverberi globali della crisi del coronavirus non hanno mostrato segni di rallentamento.

I Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie negli Stati Uniti hanno dichiarato giovedì che una persona messa in quarantena in una base militare a San Antonio si è rivelata positiva per il virus, portando a 15 il numero totale di casi confermati negli Stati Uniti .

La campagna del governo cinese per rinchiudere le persone in strutture mediche improvvisate a Wuhan è iniziata all'inizio di questo mese, poiché è diventato chiaro che i pazienti stavano infettando i familiari dopo essere stati messi in quarantena a casa. Funzionari disperati hanno fatto in fretta piani per convertire stadi, centri espositivi, hotel e scuole in centri medici temporanei per migliaia di persone che non potevano essere ricoverate in ospedale.

I pazienti confermati con coronavirus con sintomi lievi sono stati collocati in ampi spazi convertiti. Casi sospetti sono stati isolati negli hotel e nelle scuole requisiti. Gli stretti contatti di casi confermati e pazienti con febbre che avrebbero potuto essere infettati sono stati anche collocati in stanze separate. Alcuni casi confermati con sintomi gravi sono stati trasferiti a due ospedali di nuova costruzione dedicato al trattamento di pazienti con coronavirus.

Nonostante alcune lamentele per la scarsità di servizi igienici e preoccupazioni degli esperti Per quanto riguarda il potenziale di infezione crociata, alcuni pazienti in tali luoghi sono generalmente soddisfatti delle condizioni e sono sollevati di non essere a casa dove temevano di infettare i parenti. Le immagini trasmesse dall'interno dei centri mostrano i pazienti che ballano e giacciono nei letti, giocando sui loro telefoni. Un paziente è stato persino fotografato mentre leggeva "Origins of the Political Order" di Francis Fukuyama.

Ma in molti casi, lo sforzo sembra disgiunto e disorganizzato. UNA rapporto Secondo l'agenzia di stampa ufficiale Xinhua, a causa dei "limiti" di alcuni siti di quarantena, a volte due o tre pazienti sospetti venivano alloggiati nella stessa stanza.

Un altro Xinhua rapporto ha spiegato in dettaglio come gli operatori della comunità che effettuano i controlli porta a porta dovrebbero parlare con i vicini e cercare indizi come appendere il bucato per assicurarsi che ogni famiglia di Wuhan fosse contata. Anche il Global Times, il giornale del partito nazionalista, segnalati sulle frustrazioni di un autista di autobus pubblico che ha cercato nel cuore della notte di radunare persone sospettate di avere infezioni.

I pazienti e le loro famiglie si sono lamentati delle condizioni deplorevoli, specialmente nei luoghi in cui i pazienti hanno bisogno di isolamento e cure mediche.

L'8 febbraio, appena due giorni dopo che suo marito fu ricoverato in ospedale per un coronavirus, i medici dissero a Ma Xilian, 59 anni, che probabilmente lo aveva anche, sulla base di una scansione del torace. e sintomi. Gli fu detto di riferire immediatamente a un sito di quarantena designato per l'isolamento. Le sue richieste di tornare a casa per ottenere la sua medicina per il cuore furono respinte.

In un hotel convertito in cui la signora Ma è stata sequestrata per giorni prima che finalmente ottenesse una stanza d'ospedale, non c'erano dottori, droghe o persino acqua, secondo una richiesta di aiuto pubblicato da sua nuora sui social media cinesi, una delle tante richieste simili di aiuto che sono emerse online nelle ultime settimane.

"Dove sono finiti i tuoi sentimenti per le persone? Ha scritto, violentando i funzionari del governo locale. “Dove sono finite le tue capacità di governance? "

Alcuni sostengono che la mancanza di cure mediche nei centri di quarantena improvvisati abbia solo peggiorato le loro malattie. Per alcune famiglie, le cattive condizioni sono le peggiori notizie.

Peng Bangze, il cui padre è stato inviato su un autobus affollato in un hotel convertito per isolamento, ha ricordato la sua visita sabato scorso dopo che suo padre era stato inaccessibile tutto il giorno.

Trovò suo padre in stato comatoso da solo nella sua stanza.

In preda al panico, ha chiesto aiuto. Quando è arrivata l'ambulanza, l'autista dell'hotel e il custode hanno rifiutato di aiutarlo a portare suo padre, un operaio edile, nel veicolo per paura di essere infetto, ha detto il figlio. Un'ora dopo, il figlio venne a sapere che l'ospedale non aveva un letto per suo padre e che avrebbe dovuto andare a casa e aspettare.

Due giorni - e numerose telefonate - in seguito, i parenti del sig. Peng hanno finalmente ricevuto una telefonata dal governo locale per informarli che era stato allestito un letto d'ospedale. Ma quando il figlio del signor Peng è arrivato in hotel per aiutare il trasferimento, suo padre era sdraiato a faccia in giù sul letto, senza vita, nella stessa posizione in cui lo aveva lasciato.

I lavoratori dell'isolamento non avevano spiegazioni. Disinfettarono la stanza, il corpo del padre fu rimosso per la cremazione e il figlio recuperò le sue cose.

"Non so come sia successo" disse il figlio. “Tutto è successo in pochi giorni. Come poteva essere improvvisamente sparito?

Albee Zhang e Zoe Mou hanno contribuito alla ricerca di Pechino.

Questo articolo è apparso per primo (in inglese) su NEW YORK TIMES

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

NON segui questo link o sarai vietato dal sito!