Il coronavirus uccide il direttore dell'ospedale cinese, causa grande confusione

0 2

Il direttore di un ospedale di 51 anni a Wuhan, in Cina, è morto dopo essere stato infettato dal virus che il suo personale ospedaliero lavora così duramente per contenere e curare. La morte di Liu Zhiming è stata segnalata per la prima volta, poi ritratta e rimandata di nuovo per diverse ore lunedì, portando notizie dei media semplicemente surreali.

Comme Gizmodo Secondo i rapporti, la morte di Zhiming è stata segnalata da diversi media statali lunedì, ma non ci è voluto molto prima che iniziassero a circolare notizie contrastanti sul fatto che fosse ancora vivo. Le notizie della sua morte iniziarono a scomparire e sono emerse ulteriori informazioni sul fatto che il regista era ancora in trattamento brevemente dinanzi alla Commissione per la salute di Wuhan (Cinese) ha concluso il caso martedì mattina, confermando la morte di Zhiming.

Non è la prima volta che le segnalazioni di morte legate all'epidemia di coronavirus sono state oggetto di controversie. All'inizio di questo mese, Li Wenliang, un medico noto per essere stato uno dei primi a segnalare l'epidemia molto prima che fosse ampiamente riportato, è morto dopo essere stato infettato dal coronavirus. Le notizie sulla morte di Li erano confuse, con alcuni media cinesi che riportavano la sua morte mentre altri la contestavano. Alla fine, la verità sulla morte di Li divenne il consenso.

Questo caso serve a evidenziare ulteriormente il flusso spesso confuso di informazioni dalla Cina riguardo al virus, al numero di persone infette e al numero di decessi. Molti hanno criticato il governo cinese e li hanno accusati di nascondere la vera portata dell'epidemia e il fatto che i media pubblici del paese non sembrano decidere su notizie importanti come questa solo ulteriori dubbi.

Fonte immagine: Kin Cheung / AP / Shutterstock

Mike Wehner ha riferito di tecnologia e videogiochi negli ultimi dieci anni, coprendo le ultime notizie e tendenze nella realtà virtuale, abbigliamento indossabile, smartphone e tecnologie future.

Più di recente, Mike è stato uno scrittore tecnico per il Daily Dot ed è stato descritto in USA Today, Time.com e innumerevoli altri siti Web e stampa. Il suo amore per
la storia è proprio dietro la sua dipendenza dal gioco d'azzardo.

Questo articolo è apparso per primo (in inglese) su BGR

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.