Elezioni in Burundi: Agathon Rwasa rifiuta i primi "risultati fantasiosi" - Jeune Afrique

0 1

Il leader del principale partito di opposizione in Burundi ha descritto i risultati parziali delle elezioni generali che coprono il 12% dei 119 comuni come "fantasiosi", garantendo al candidato al potere, Évariste Ndayishimiye, una vittoria schiacciante.


I risultati parziali di queste elezioni generali si sono svolti mercoledì, incluso un concorso presidenziale senza uscita Pierre Nkurunziza, al potere dal 2005, sono stati annunciati giovedì alle 20:00 (18:00 GMT).

Il presidente della Commissione elettorale nazionale indipendente (CENI), Pierre-Claver Kazihise, chiamato i burundesi giovedì mattina per pazienza prima della pubblicazione dei risultati parziali, previsto non prima di venerdì.

"I risultati che stiamo proclamando sono fantasiosi, non corrispondono alla realtà", ha detto Agathon Rwasa giovedì sera. Lo dico perché ieri (mercoledì sera) quando abbiamo iniziato a contare i voti, eravamo in testa. I risultati che abbiamo dimostrato dimostrano che lo siamo ancora ”, ha continuato, sostenendo di aver“ vinto ”. "Le figure che dondoliamo in aria sono il risultato di pura manipolazione".

Questi risultati parziali danno ad esempio al candidato del partito al potere CNDD-FDD, Generale Évariste Ndayishimiye, 73,9%, contro il 24,6% ad Agathon Rwasa nel comune di Kabezi, nella campagna di Bujumbura, eppure considerata una roccaforte storica del leader dell'opposizione. Risultati "giocati in anticipo", secondo il ricercatore Thierry Vircoulon.

Frode elettorale?

Durante le elezioni presidenziali, sette candidati erano in corsa, ma il duello maggiore era tra il delfino designato dal presidente Pierre Nkurunziza, il generale Évariste Ndayishimiye e l'Agathon Rwasa.

Il partito di Agathon Rwasa ha denunciato arresti nei suoi ranghi, pressioni contro i suoi valutatori e frodi, in particolare nelle province di Rumonge (sud-ovest) e Bujumbura-Rural (ovest).

Abbonato alla rivista di carta?
Attiva gratuitamente il tuo account Jeune Afrique Digital
per accedere ai contenuti riservati agli abbonati.

Questo articolo è apparso per primo GIOVANE AFRICA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.