Cresce il numero di morti negli attacchi ai villaggi del Niger

0 195

Cresce il numero di morti negli attacchi ai villaggi del Niger

 

Il primo ministro nigerino ha detto che 100 persone sono state uccise negli attacchi di sabato da sospetti jihadisti su due villaggi.

Brigi Rafini ha detto che 70 persone sono state uccise nel villaggio di Tchombangou e altre 30 a Zaroumdareye - entrambi vicino al confine tra Niger e Mali.

È stato uno dei giorni più mortali a memoria d'uomo mentre il Niger è alle prese con la violenza etnica e la militanza islamista.

Nessun gruppo ha detto di aver effettuato gli attacchi.

Secondo il sindaco locale Almou Hassane, i funzionari hanno viaggiato su "cento motociclette", riferisce l'agenzia di stampa AFP.

Si sono divisi in due gruppi e hanno effettuato gli attacchi contemporaneamente.

L'ex ministro Issoufou Issaka ha detto all'AFP che i jihadisti hanno lanciato gli assalti dopo che gli abitanti del villaggio hanno ucciso due membri del loro gruppo, sebbene ciò non sia stato ufficialmente confermato.

Il sindaco Hassane ha detto che altri 75 abitanti del villaggio sono rimasti feriti nel processo e alcuni sono stati evacuati per cure a Ouallam e nella capitale, Niamey.

Domenica il premier Rafini ha visitato i due paesi.

"Questa situazione è semplicemente orribile ... ma verranno condotte indagini in modo che questo crimine non rimanga impunito", ha detto ai giornalisti.

La regione di Tillabéri in Niger si trova nella cosiddetta zona dei tre confini tra Niger, Mali e Burkina Faso, che da molti anni è afflitta da attacchi jihadisti.

Il premier Nigers Brigi RafiniCOPYRIGHT DELL'IMMAGINEREUTERS
leggendaDomenica il premier nigeriano Brigi Rafini ha visitato i due villaggi

Il mese scorso, sette soldati nigerini sono rimasti uccisi in un'imboscata nella regione.

Le aree del Niger stanno anche affrontando ripetuti attacchi da parte dei jihadisti nella vicina Nigeria, dove il governo sta guidando una rivolta di Boko Haram.

Nell'ambito degli sforzi per reprimere la violenza, la Francia sta guidando una coalizione di alleati dell'Africa occidentale e dell'Europa contro i militanti islamisti nel Sahel.

mappa

Le forze della coalizione sono diventate obiettivi e la scorsa settimana cinque soldati francesi sono stati uccisi in due distinti incidenti in Mali.

Per conoscersi meglio al primo appuntamento, ecco 20 domande da porsi

Gli ultimi attacchi a Tillabéri arrivano anche durante le elezioni nazionali in Niger, quando il presidente Mahamadou Issoufou si dimette dopo due mandati di cinque anni.

I funzionari elettorali sabato hanno annunciato i risultati provvisori, mostrando un vantaggio per Mohamed Bazoum - un ex ministro e membro del partito al governo del Niger.

Un secondo scrutinio dovrebbe aver luogo il 21 febbraio, una volta che le schede saranno state convalidate dalla corte costituzionale del paese.

Questo articolo è apparso per la prima volta su: https://www.bbc.com/news/world-africa-55525677

Lascia un commento