RDC: il periodo di ricorso per le elezioni presidenziali sta volgendo al termine - RFI

È questo sabato che termina il periodo di appello per le contestate elezioni presidenziali nella Repubblica Democratica del Congo. La Corte costituzionale avrà quindi sette giorni per prendere le sue decisioni prima della dichiarazione finale dei risultati. L'avversario Martin Fayulu è l'unico ad aver confermato che sarebbe andato alla Corte Costituzionale. La sua coalizione Lamuka ha assicurato che quest'ultimo ha ottenuto il 61% dei voti e non il 34,8% annunciato dalla CENI.

Chi presenterà gli appelli e come? Dalla parte di Cach, proclamata la coalizione del vincitore, Félix Tshisekedi, si dice logicamente di non vedere l'interesse per operare un simile approccio.

Tutte le parti hanno dichiarato di avere difficoltà a ottenere informazioni e minuti indietro a causa della mancanza di Internet. E 'una delle ragioni avanzate dalla coalizione di governo, il fronte comune per il Congo, per la non ancora presentato ricorso in favore del suo candidato Emmanuel Ramazani Shadary, anche se la FCC si è detto sorpreso da questi risultati .

Il suo portavoce, Barnabé Kikaya, assicura che la loro compilazione dei risultati continua, ma che non sono sicuri di poter presentare ricorso entro il termine di 48h previsto dalla legge.

Dei tre principali candidati presidenziali, Martin Fayulu è l'unico chi ha confermato la sua intenzione di presentare ricorsi. Anche se il lato della sua coalizione Lamuka, evoca una serie di vincoli: i minuti rubati durante gli attacchi, PV compilato e persino dichiarato i risultati che non sono mai stati presentati dalla CENI e soprattutto il fatto che, secondo Lamuka, la Corte costituzionale è acquisita dal presidente uscente Joseph Kabila.

Per quanto riguarda l'opposizione in generale, così come la società civile, ci sono timori che la Corte costituzionale invalida i risultati delle elezioni presidenziali, piuttosto che correggerli. Una decisione che di fatto permetterebbe a Joseph Kabila di rimanere al potere.


Analisi

Alain Joseph Lomandja, ex membro della missione di osservazione della Cenco in 2011, sulla base di articoli 73 76 relative a controversie elettorali della legge elettorale, v'è piuttosto opzioni 3 se il giudice della Corte costituzionale ritiene che i ricorsi siano ricevibili, che egli accetti di esaminarli.

Alain-Joseph Lomandja

12-01-2019
- Di
Léa-Lisa Westerhoff

Vi è naturalmente anche la possibilità che il giudice della Corte costituzionale respinga i ricorsi se sono ritenuti inammissibili sulla forma.

Questo articolo è apparso per primo http://www.rfi.fr/afrique/20190111-rdc-periode-recours-presidentielle-arrive-echeance